Aree di studio

Le tre aree test di progetto sono essenzialmente il Delta del Po (in provincia di Ferrara), l’Alta Pianura Friulana (in provincia di Udine) e un’area delle risorgive del Friuli-Venezia Giulia (in provincia di Pordenone) dove verranno applicate varie metodiche di ricarica artificiale per favorire l'immagazzinamento nel sottosuolo di parte delle piogge che attualmente defluiscono nei corsi d'acqua principali verso il mare.

Le attività dimostrative iniziate nel gennaio 2012 hanno già espletato le attività autorizzative e di caratterizzazione dei siti. Le attività di ricarica inizieranno in entrambi i siti con il mese di settembre 2013 in modo da completare nei 30 mesi previsti dal progetto il programma di lavoro previsto nelle tre aree test:

Impianto sperimentale innovativo di ricarica artificiale di Mereto di Tomba (UD)
Impianto di fitodepurazione della Zona Industriale Ponte Rosso-ZIPR in San Vito al Tagliamento (PN)
Lago di cava in località Ponte San Pietro Copparo (FE)