Eventi e riunioni

Sesto appuntamento con Unijunior 2014. - Come si ricaricano le acque sotterranee di Carmela Vaccaro, 5 Aprile 2014 Polo Chimico Bio Medico, via Borsari 46

04/05/2014 - 15:00

 
Presentata in Rettorato la quinta edizione di Unijunior – Conoscere per crescere, il ciclo di lezioni universitarie per bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni, organizzato dall’Ufficio Comunicazione ed eventi dell’Ateneo in collaborazione con l'Associazione culturale Fun Science.

Nel corso dell’incontro, Andrea Maggi e Maria Grazia Campantico, promotori dell’iniziativa, hanno sottolineato come Unijunior sia “ un progetto educativo e innovativo di stampo europeo, che registra tutti gli anni una imponente partecipazione: ben 450 iscritti, anche da fuori provincia e regione, con un programma accattivante, sempre ricco di nuovi stimoli, per imparare divertendosi”. Diciassette i docenti della nostra Università che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa e che saranno impegnati il sabato pomeriggio in lezioni interattive al Polo Bio Medico di via Luigi Borsari 46, spaziando dalla medicina, geologia ambientale, chimica e sostenibilità all’economia, diritto, teatro, musica, letteratura e comunicazione. Presenti molti di loro alla conferenza stampa, che hanno avuto modo di presentare in pillole il senso e il contenuto delle loro lezioni, arricchendole anche di curiosità e anticipazioni. Grande soddisfazione anche per Riccardo Guidetti, dell’'Associazione Culturale Fun Science che, assieme a uno staff di animatori, collabora alle lezioni. “Quest’anno il programma è, piu’ che nelle passate edizioni, orientato verso le discipline umanistiche, che verranno trattate in maniera sempre divertente e interattiva, senza perdere di vista gli aspetti scientifici”. “Ci fa piacere pensare – concludono Maggi e Campantico – come sicuramente alcuni ragazzi che hanno frequentato la prima edizione di Unijunior siano oggi nostri studenti all’Università e ciò dimostra la validità dell’iniziativa, vero e proprio ponte tra l’Ateneo e il territorio e strumento per far sentire da subito ai giovani come Unife sia luogo vivo della città, dove poter orientare i futuri percorsi di studio”.

Lezioni di sabato 05/04/2014

Ore 15 (8-11 anni) e ore 16.30 (10-14 anni) Cristiana Fioravanti, “In Italia ho il diritto di studiare…ma anche di giocare. I diritti dei minori in Europa e le disuguaglianze nel mondo”.

Ore 15 (8-14 anni) Carmela Vaccaro, “Come si ricaricano le acque sotterranee. Esempi nella pianura padana, dolomitica e slovena…”.

Ore 16.30 (8-14 anni) Maria Chiara Bertieri, “Dulcamara e la pozione magica. Ascoltiamo e cantiamo l'Elisir d'amore”.

Per gli accompagnatori dei giovani studenti, sara’ possibile parcheggiare gratuitamente e vi sarà la sala studio e il servizio bar aperti all’interno della struttura.

Visita degli studenti del Liceo Scientifico "Roiti" di Ferrara presso il sito WARBO di Copparo, GIOVEDI' 3 APRILE 2014 dalle 10.30 alle 14.00

04/03/2014 - 09:30

Tale attività rientrano nel programma di formazione organizzato dalla dottoressa Cariani, Emanuela del Museo di Scienze Naturali del Comune di Ferrara che si ringrazia per l'opportunità che ha offerto nella disseminazione del progetto WARBO.

Kick off meeting presso UNIFE, ore 9:00

03/10/2014 - 09:00

Visita all'impianto di fitodepurazione del sito di Ponte San Pietro, Copparo. Osservazione delle condizioni del raggiungimento della massima ricarica dovuta soprattutto all'eccezionale piovosità dell'inverno 2013-2014. Nel pomeriggio approvazione da parte della Partnership della richiesta di proroga e verifica del buon stato di avanzamento delle attività progettuali. Valutazione di implementazioni relative al piano di disseminazione e monitoraggio.

Settimana del Campus delle Acqua 2014

02/25/2014 - 10:00

Settimana del Campus delle Acqua 2014 - Forum Internazionale di Innovazione sull'Acqua 17 a 22 marzo 2014
http://www.foruminnovacion.org/

Meeting WARBO, 7 Febbraio 2014, presso Consorzio ZIRP Area industriale Ponte Rosso, San Vito al Tagliamento

02/07/2014 - 09:00

Analisi della riorganizzazione dell'impianto di fitodepurazione ai fini dell'abbattimento dell'inquinamento termico ed analisi dello stato di avanzamento delle attività del Progetto WARBO.

Technical meeting 'Artificial recharge of aquifers and diffuse pollution: the LIFE+ WARBO Project'. Nell'ambito di RemTech Expo Venerdì 20 Settembre dalle ore 9:30 alle 13:00,Ferrara Fiere

09/20/2013 - 09:00

Artificial recharge of aquifers and diffuse pollution: the LIFE+ WARBO Project

L'iniziativa è organizzata dal TekneHub dell'Università di Ferrara (Responsabile Scientifico Prof Marcello Balzani) dalla Prof.ssa Carmela Vaccaro in collaborazione con Andrea Zamariolo.

Programma

9.30 Saluti Prof. Marcello Balzani Responsabile Scinetifico del Teknehub laboratorio del tecnopolo dell'Università di Ferrara
9.50 WARBO Project: integrated methodologies to characterise aquifers
Daniel Nieto e Alessandro Affatato OGS

10.10 Remote sensing for monitoring and managing the territory

Elena Candigliota, Francesco Immordino, ENEA (Bologna)

10.30 Hydrogeological models for the characterization of alluvial aquifers

Micol Mastrocicco, Nicolò Colombani, Università degli Studi di Ferrara

10.50 Break and visit to the exhibition

11.20 Innovative geophysical methods for the analysis of active infiltration to quantify artifical recharge and water savings

Mauro Piccolo, EUREKOS srl

11.40 Climate changes, geomorphology and recharge of aquifers

Marco Bondesan, Parco del Delta

Massimiliano Fazzini, Università degli Studi di Ferrara

12.00 Sysmic and georadar for characterizing aquifers and monitoring artifical recharge

Daniel Nieto, Luca Baradello, Flavio Accaino, OGS

12.20 Quali-quantitative characteristics of surface water resources and biodiversity

Marilena Leis, Università degli Studi di Ferrara

12.40 Discussion
http://www.remtechexpo.com/it/remtech/edizione-2013/programma-completo-rt/icalrepeat.detail/2013/09/20/45/-/ricarica-artificiale-degli-acquiferi-e-inquinamento-diffuso-il-caso-studio-del-progetto-life-warbo
http://www.unife.it/eventi/2013/technical-meeting-artificial-recharge-of-aquifers-and-diffuse-pollution-the-life-warbo-project-nellambito-di-remtech-expo

Seminario di Studio "Progettazione di pozzi per l'acqua" 18 giugno 0re 14, Via Gradenigo 6 - Padova

06/18/2013 - 13:30

Seminario di Studi "Linee guida per la progettazione dei pozzi e aree di salvaguardia" che si svolgerà a Padova il prossimo 18 giugno.

Nell'ambito del Seminario avrà luogo la proclamazione dei vincitori del Premio "Elio Botti - Come Acqua Saliente" per la Ricerca e la Comunicazione, VIII edizione.

 

 

 

Piazza in Fiore - San Vita al Tagliamento dal 7 al 16 giugno

06/13/2013 - 16:45

In occasione dela manifestazione di Piazza in Fiore a San Vito al
Tagliamento verrà gestito uno spazio espositivo dove verranno illustrati i primi risultati delle
attività effettuate nell'area del San Vitese per un livello didattico
alla portatta di tutti e anche per i bambini, dove potranno conoscere i
metodi atti ad affrontare e risolvere problematiche ambientali oggi note
(inquinamento, scarsità d'acqua, risparmio idrico, conoscenza del
sottosuolo etc...)

Kick off meeting presso UNIFE, 10 Aprile 2013

04/10/2013 - 09:00

Incontro ore 9:00 Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra, Blocco F 

Manifestazione Giornata Mondiale dell'Acqua (WWD2013)

03/22/2013 - 17:45

Torrate di Chions (PN) - presso il Parco delle Fonti di Torrate - ore 17.45
IUSS 2013  –  SUMMER SCHOOL  “INNOVATIVE TECHNOLOGIES FOR THE SUSTAINABLE MANAGEMENT AND POLLUTION REDUCTION OF WATER RESOURCES”  2 - 6 SEPTEMBER 2013 FERRARA

Kick off - Meeting OGS

02/21/2013 - 09:30

Riunione Tecnica con tutti i Partner di Progetto presso OGS, giovedì 21 febbraio h. 9.30

OPEN DAY OGS - Sgonico

09/08/2012 - 15:00

Open Day OGS - Sgonico  08 settembre 2012 con orario visite in OGS a partire dalle ore 15.30

Sopraluogo Sito Test Alta Pianura Friulana

06/04/2012 - 10:30

Nella giornata del  04 giugno alle ore 10.30 ci sarà il sopraluogo in Alta Pianura Friulana per definire l'ultimo sito e i punti dove fare la ricarica.

kick off WARBO in OGS

05/04/2012 - 10:00

Per questa riunione congiunta,ogni partner dovrà fare una breve presentazione delle proprie attività assegnate,  indicando precisamente gli stati di avanzamento, milestone, deliverables come da programmazione di progetto.

Meeting sul Progetto WARBO (Copparo) - 31/01/2012

01/31/2012 - 08:30

Sulla scia dell’entusiasmo generato dal programma “Ecodays 2012”, il Comune di Copparo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Ferrara e l’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, organizza per martedì 31 gennaio un meeting durante il quale verranno presentati agli stakeholders locali gli obiettivi attesi dal Progetto WARBO per la ricarica artificiale delle falde acquifere.

Lo scopo del progetto pilota WARBO è quello di contrastare il rischio di desertificazione, il progressivo degrado delle risorse naturali causato dalla risalita del cuneo salino ed il rapido depauperamento delle scorte idriche di qualità pregiata.

Descrizione dell'evento:

Il 31 gennaio 2012 presso i locali del Comune di Copparo con il coinvolgimento di tutti i partner con gli interventi di Daniel Nieto dell'OGS dell’Istituto Nazionale di Oceanografia che è il leader partner LP e dell'Ing. Stefano Farina del Comune di Copparo hanno presentato alla popolazione e alla stampa nazionale e locale il Progetto WARBO. Il programma diffuso a livello nazionale ed è stato inserito oltre che nei siti web dei partner in quello degli stakeholder fra cui la Regione Emilia Romagna (http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/notizie/2012/allegati-2012/war...),  la provincia di Ferrara.
Il Dr Dasniel Nieto, ha illustrato il ruolo di tutti i partner che concorrono alle attività del progetto WARBO evidenziando il contributo che il progetto ha nella applicazione delle direttive europee che regolamentano le azioni di protezione e valorizzazione delle risorse naturali mentre il Comune di Copparo ha illustrato il percorso di salvaguardia della biodiversità e del paesaggio intrapreso in collaborazione con l'Università di Ferrara e con il supporto dei partner di progetto attraverso l'adozione del piano strutturale. Il Comune ha messo anche in evidenza il contributo delle attività di ricarica artificiale alla valorizzazione della rete delle acque superficiali e all'incremento delle aree naturali destinate alla rinaturalizzazione come corridoi ecologici nella pianura padana.
Le prospettive e ricadute del progetto sono state affrontate con relazioni dettagliate da esperti delle istituzioni e dirigenti degli enti preposti alla gestione del territorio e alla salvaguardia delle risorse naturali e patrimonio paesaggistico. Le relazioni degli stakeholder hanno consentito un confronto sullo stato di avanzamento delle conoscenze e sulle problematiche che affliggono il territorio. Le informazioni ottenute con le relazioni di esperti degli enti coinvolti in qualità di stakeholder hanno fornito spunti e informazioni sulle problematiche ambientali discusse nel dibattito programmato alla fine delle relazioni tematiche.
La Tavola Rotonda ha fatto emergere l'interesse della popolazione sui problemi legati alla ricarica artificiale nelle aree costiere e del delta, interessate dalla risalita verso l’entroterra del cuneo salino, dal rischio di desertificazione e dal progressivo degrado delle risorse naturali (acqua, suolo e biodiversità).
In occasione dell'incontro la RAI News 24 ha realizzato un servizio sulle carenze idriche e del supporto che la ricarica artificiale può fornire per affrontare le eccezionali condizioni di elevata siccità che sta interessando vaste aree dell'arco alpino, della pianura padana e l'Appennino centro settentrionale (http://www.rainews24.it/it/video.php?id=26392)
I
l giorno 1 febbraio la presentazione del progetto è proseguita con la visita al sito test di Copparo e i giorni 2 e 3 febbraio da un incontro presso i due siti test del Friuli